Madre strappa il pene del figlio poi lo scuoia e gli cava gli occhi: la storia dell’orrore

Cucire il secondo pene

Veterano Usa ha ricevuto pene e trapianto di scroto, si sente 'intero di nuovo'

Una mamma e la sua amante sono state accusate di aver strappato il pene del figlio di 9 anni prima di decapitarlo. Una storia orribile che arriva dal Brasile: Rosana Candido, 27 anni, e la sua compagna, Kacyla Pessoa, 28 anni, hanno pugnalato il figlio di Rosana più di 12 volte, poi gli hanno tolto tutta la pelle dalla faccia.

cucire il secondo pene atteggiamenti degli uomini verso la mancanza di erezione

E hanno macellato il suo corpo. La motivazione riportata da Metro è agghiacciante: il piccolo Rhuan ricordava alla donna suo padre. E che motivazione è?

cucire il secondo pene erezione debole sensazioni dolorose

Pare che la coppia di innamorate abbia confessato di aver ucciso e mutilato il bambino nella loro casa in Samambaia, a circa 20 miglia dalla capitale Brasilia. Secondo alcuni rapporti, la coppia avrebbe usato un coltello per cercare di cavare gli occhi del ragazzo.

How to become a blogger or a moderator

In questo modo non sarebbe stato possibile il suo riconoscimento. Roba da demoni veri. Ma non è tutto: le due avrebbero anche provato a liberarsi del corpo del bambino bruciandolo su un barbecue.

Continua a cucire il secondo pene dopo la foto A quel punto hanno messo i resti del piccolo in una valigia che poi hanno buttato in una fogna.

Menu di navigazione

Ma non è ancora finita: altri resti di Rhuan sono stati ritrovati nascosti in alcuni zaini a casa delle due donne che ora sono accusate di omicidio, tortura e occultamento di cadavere. Il motivo?

Rhuan voleva diventare una ragazza. Per lui nutriva un mix di sentimenti: provava amore perché era suo figlio, ma lo odiava perché cucire il secondo pene ricordava suo padre. Visto che il padre la maltrattava, Rosana ha voluto ripagare il figlio con la stessa moneta.

cucire il secondo pene pene durante la pubertà

Qual era la colpa del ragazzo? Poi la donna era andata a vivere con Pessoa e sua figlia. Da quando è iniziata la convivenza con questa donna, sarebbero iniziate le torture al piccolo. Il capo della polizia Guilherme Melo ha detto che la crudeltà del crimine ha scioccato gli investigatori.