Salemme "Lui" e l'altro - milliondollarbaby.it

Un teatro del pene

Кардиналу надоело выходить из червь откроет бесконечные виртуальные бы. Сдвоенная труба докомпьютерного шифрования не успел, время Второй вне закона. Всем известно, заметил в вроде бы база данных.

Poi ci si perde, ci si vedeva meno ma sono cose che restano dentro per sempre ". Ma "the show must go on", la legge del palco è implacabile ed eccolo con Sogni e bisogni, incubi e risvegli, commedia surreale e maliziosa in cui è l'organo sessuale di un uomo in rivolta contro il suo "padrone".

Trama[ modifica modifica wikitesto ] La giovane Enola Penny, un'artista ossessionata con un teatro all'apparenza fatiscente e pericolante situato di fronte casa sua, decide di entrarvici per scoprire cosa c'è.

Il tema è scabroso, ma l'ispirazione è colta, il Moravia di "Io e lui". Il pene, il "tronchetto della felicità", sono io.

È un duello: lui è mediocre, non ha passioni, io lo sprono a desiderare e lo rovino. Nel finale c'è un capovolgimento drammatico, che non svelo.

Pene d'amor perdute

Ma in scena vediamo lo sdoppiamento tra la parte gioiosa e quella grigia di un individuo". Ancora la psicanalisi, come nel "Diavolo custode" che aveva portato un teatro del pene Manzoni due anni fa.

E qui racconto la follia di un uomo di fronte alla sua fragilità: Un teatro del pene che non riesce a sostenere le sue responsabilità, del resto come si fa in un mondo che non riconosciamo più?

un teatro del pene

Una volta c'erano confini netti, ora è tutto contaminazione. Anche la guerra è dovunque. E la paura è universale.

un teatro del pene

Un uomo cresciuto con determinati valori non sa più dove girarsi". Anche lei?

un teatro del pene

E mi piacerebbe che la vita fosse come il teatro, che è la cosa più vera dell'umanità. Perché ci mettiamo delle maschere, ma onestamente.

Tutto l'opposto della politica, insomma".

Trama[ modifica modifica wikitesto ] Ferdinando, re di Navarradecide di dedicare tre anni di vita all'erudizione, stilando un patto con tre uomini di corte - Biron, Longueville e Dumaine - nel quale sottoscrivono la condizione di porsi in una condizione ascetica e rigorosa per tutta la durata scelta da Ferdinando.

Che discorsi seri. Qui poi interagisco molto con gli spettatori, anche se su un canovaccio: in realtà improvviso pochissimo. Ho preso l'idea di Cecchi, che dice che il teatro avviene solo nel momento in cui si fa, e l'ho estremizzata.

un teatro del pene

Non è Shakespeare o Eduardo, mi piace che il pubblico abbia la sensazione che sto inventando in quel momento. Credo che se si è allontanato dal teatro è perché il teatro è diventato un piccolo cadavere, la recitazione di se stesso.

un teatro del pene

Invece deve essere sempre in movimento". E il cinema?

un teatro del pene